Detrazione Shok: proposta di legge per la detrazione del 90% sulle facciate

Italia fatti bella arriva una detrazione imperdibile. Il consiglio dei ministri ha varato oggi 16 ottobre 2020 una nuova promessa per gli Italiani e per l’incentivazione dei lavori a carattere privato. Oltre alla proroga dei famigerati Bonus Fiscali di cui abbiamo parlato e che sono riassumibili come nello schema di seguito:

  • Bonus ristrutturazione 50%
  • Bonus Mobili e grandi elettrodomestici di classe energetica elevata fino alla soglia di 9.000 al 50%
  • Bonus sismico sino all’80% con significativi miglioramenti di classe
  • Bonus energetico fino al 65% per dimostrati miglioramenti

… ed infine: Bonus Facciate.

Bonus Facciate

E’Dario Franceschini a promuovere l’iniziativa lodevole degna del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo. La legge promuove la creazione di iniziative di recupero del patrimonio edilizio esistente senza limiti geografici, tipologici morfologici o di qualunque genere. Si basa come le altre iniziative sulla generazione di un credito di imposta del 90% per le spese sostenute per il restauro e il recupero delle facciate degli edifici. Iltuoperito.it può essere il consulente ideale per seguire tutte le varie fasi realizzative: dalla redazione del miglio progetto alla scelta dei materiali più idonei, alla redazione del computo metrico estimativo , all’accompagnamento del cleinte all’individuazione del cleinte alla gestione dei contratti, alla direzione lavori, coordinamento della sicurezza e coordinamento di tutte le figure professionali eventualmente necessarie fino allo smontaggio del ponteggio e alla fine lavori e alla compilazione della pratica Enea.

La proposta di legge si ispira a quanto già in precedenza promosso e portato a compimento nei lontani anni ’60 dai cugini francesi che, così facendo, hanno portato ad un significativo cambiamento del paese generando una promozione turistica notevole ed un conseguente indotto economico a tutto il paese. Il meccanismo oltre a preservare la rara bellezza del nostro paese e incentivare l’ambito economico dell’edilizia porta con se anche l’indotto del turismo che, alla luce dei dati annuali è in costante miglioramento. I bonus, sempre salvo proroghe, avranno una dead line ben stabilita: la spesa dovrà esser compiuta entro il 31 dicembre 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.