I pannelli fotovoltaici

La tecnologia dei pannelli fotovoltaici consente la trasformazione della luce solare in energia elettrica.

I pannelli in silice catturano nelle loro celle la luce e, attraverso l’effetto fotovoltaico producono energia elettrica continua, un inverter la trasforma in alternata direttamente utilizzabile.

Per ottimizzare il rendimento occorre ricordare che:

  • il pannello rende meglio se esposto a Sud;
  • eventuali ostacoli che producono ombre sul pannello ostacolano l’ottimizzazione del rendimento,
  • i pannelli vanno puliti periodicamente

PANNELLI FOTOVOLTAICIOvviamente, affinché l’impianto si correttamente funzionante è necessario che tutti i suoi componenti: pannelli, cablaggi, cavi, inverte siano di buona qualità: marcati C.E: e correttamente posati.

In edilizia l’ubicazione preferibile è in copertura. ci sono diversi sistemi di applicazione sul tetto:

  • con sovrapposizione di una orditura in alluminio su cui sono agganciati i pannelli collegati in serie;
  • con pannelli integrati indicati nei rifacimenti completi del rivestimento della copertura;
  • con tegole fotovoltaiche.

PERMESSI ED AUTORIZZAZIONI

In primis occorre comprendere se la copertura sia ti tipo privato o condominiale, in questo secondo caso occorre ottenere l’autorizzazione condominiale a seguito di assemblea. È sufficiente la maggioranza qualificata.

L’intervento ricade in edilizia libera così come disposto dal DM del 2 marzo 2018. Diverso è se l’edificio dovesse essere vincolato o ricadere in zone tutelate, in tal caso occorrerebbe una pratica edilizia di tipo S.c.i.a. e autorizzazione paesistica o paesaggistica.

DIMENSIONAMENTO

La dimensioni dell’impianto ed il numero di moduli fotovoltaici da usare dipendono dal fabbisogno di energia elettrica dell’immobile che servono oltre che dalla fattibilità tecnica.

La producibilità annua dell’impianto fotovoltaico, espressa in kWh dovrebbe uguagliare il consumo annuo di energia.

In estrema sintesi un pannello fotovoltaico è dimensionato per produrre 200 kW, per produrre 3,5 kW posti in posizione favorevole ne occorrerebbero 17/18

UTILIZZO DELL’ENERGIA PRODOTTA

L’energia prodotta può essere rimessa direttamente in rete o accumulata in una batteria o entrambe le soluzioni. Grazie al sistema di accumulo l’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico in eccesso, ovvero quella che non è stato possibile utilizzare istantaneamente, potrà ricaricare le batterie con il vantaggio di poter utilizzare questa energia accumulata ad esempio la sera, quando il sole non è più in grado di “alimentare” i pannelli fotovoltaici.
In questo modo si evita di prelevare energia dalla rete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.