Vademecum Enea sugli ecobonus per i condomini

Aggiornato a settembre 2018 il vademecum Enea sugli ecobonus per i condomini: verifica la scheda riepilogativa sui requisiti tecnici richiesti e la documentazione da approntare

L’Enea ha pubblicato l’aggiornamento relativo gli ecobonus dei condomini al 10 settembre 2018: Riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali.

Il nuovo documento datato settembre 2018 non presenta novità sostanziali rispetto a quello già pubblicato nell’aprile del 2018; le uniche modifiche fanno riferimento alla sezione “Documentazione da conservare a cura del cliente”, nella parte relativa agli interventi di cui alla lettera b) – attestato di prestazione energetica -.

iltuoperito.it coglie comunque l’occasione per riepilogare gli aspetti principali dell’ecobonus applicato ai condomini.

Interventi agevolabili ed entità della detrazione

E’ possibile usufruire della detrazione fiscale per i seguenti interventi di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali:

  1. Interventi di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali che interessino l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo (detrazione fiscale del 70%);
  2. stessi interventi del punto 1) finalizzati a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva e che conseguano almeno la “qualità media” di cui alle tabelle 3 e 4 dell’allegato 1 al DM 26/06/2015 “decreto linee guida” – (detrazione fiscale del 75%);
  3. stessi interventi di cui ai punti 1) e 2) e contestuali interventi che conseguono la riduzione di 1 classe di rischio sismico (detrazione fiscale dell’80%);
  4. stessi interventi di cui ai punti 1) e 2) e contestuali interventi che conseguono la riduzione di 2 classi di rischio sismico inferiore (detrazione fiscale dell’85%).
    Soggetti ammessi

I soggetti ammessi al beneficio sono tutti i contribuenti che:

  1. sostengono le spese di riqualificazione energetica;
  2. posseggono un diritto reale sulle unità immobiliari costituenti l’edificio;

E’ possibile per tutti i contribuenti in luogo delle detrazioni, optare per la cessione del credito.

Continua a leggere il vademecum Enea al seguente link: http://efficienzaenergetica.acs.enea.it/tecno/vademecum_parti_comuni.pdf

1 Comment

  1. Pingback: Ecobonus 2018 | i borboni moderni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.